Speciale L’assalto Alla Ragione

Speciale L’assalto alla ragione

[ ] Perché mai la ragione, la logica e la verità sembrano non avere più alcun peso nel modo in cui oggi negli Stati Uniti si prendono le decisioni importanti?’.

Molti americani ritengono che il ricorso alla menzogna nel dibattito politico, anche in presenza di prove schiaccianti sulla verità dei fatti, abbia raggiunto livelli un tempo inimmaginabili.

Un numero sempre maggiore di americani si domanda a gran voce: Che cosa è successo al nostro paese?’. Sempre più persone cercano di capire perché i nostri meccanismi democratici si siano inceppati, e come si può porvi rimedio.

Per fare un altro esempio, per la prima volta nella storia degli Stati Uniti il ramo esecutivo del governo ha non soltanto condonato, ma anche incoraggiato l’uso della tortura nei confronti dei prigionieri di guerra, contravvenendo in tal modo a un divieto emanato dal generale George Washington durante la Rivoluzione americana.

È troppo facile, e troppo di parte, dare tutta la colpa alle politiche del presidente George W. Bush. Siamo tutti responsabili delle decisioni che prende il nostro paese. Abbiamo un Congresso. Abbiamo un sistema giudiziario indipendente. Abbiamo un sistema di checks and balances, di controlli e contrappesi. Siamo uno stato di diritto. Abbiamo la libertà di espressione. Abbiamo la libertà di stampa. Hanno fallito tutti miseramente?

Subito dopo il disastro dell’uragano Katrina, il discorso pubblico del nostro paese ritrovò per un breve momento una certa intensità e lucidità di vedute, ricordando ad alcuni americani (incluso qualche giornalista) che un tempo il nostro modo di confrontarci sui problemi e di prendere decisioni era di solito caratterizzato proprio da queste qualità. Ma poi, come un passeggero temporale estivo, quel momento svanì.

Un tempo la situazione era diversa. Perché il discorso pubblico americano è diventato meno lucido e trasparente, meno ragionato? La fiducia nel potere della ragione la convinzione che una comunità di persone libere possa autogovernarsi in modo giusto e saggio, facendo ricorso a un dibattito logico fondato sulle migliori argomentazioni disponibili era e rimane una premessa fondamentale della democrazia americana. Adesso questa premessa è sotto attacco. [ ]”

È una piccola parte di quello che il Nobel per la Pace 2007 Al Gore dice nell’introduzione a L’assalto alla ragione. Nello speciale proponiamo la rassegna stampa sull’assegnazione del Nobel e alcuni estratti da due capitoli cruciali del libro: La fede che acceca e La politica della ricchezza .